Noi di Fontalsalice, riteniamo il nostro lavoro lo sviluppo della tradizione e delle particolarità della nostra terra. A Fontalsalice, a pochi passi da San Gimignano, ha avuto origine la nostra storia. Oltre ad essere il nido della famiglia e di tutte le idee che ci hanno portato fin qui, costituisce la principale motivazione a proseguire nel nostro progetto con la costruzione della nuova cantina. Tra queste colline, naturalmente votate alla produzione di vini di spessore, nascono i due IGT e il Chianti, primi testimoni della nostra passione.

La Rocca di Cispiano, un luogo unico dove passato e presente s'incontrano. Qui i nostri ospiti riscoprono se stessi e l'essenza vera della Toscana, nel cuore di un paesaggio mozzafiato. L'antico borgo e l'azienda vitivinicola costituiscono il luogo ideale per godere di momenti unici che solo questa terra sa dare. Tra le dolci colline e i fiorenti vigneti si degustano vini eleganti, assaporando i piatti della cucina tipica. I tre Chianti Classico prodotti qui sono vini di grande struttura, con aromi e sapori puliti e decisi, che donano sensazioni di morbidezza e grande equilibrio.

Da sempre la campagna e la cantina vengono curate dalle stesse persone, garantendo il massimo della professionalità, grazie alla profonda conoscenza del nostro concetto di qualità e alla passione per quest'arte.
Ogni impianto è realizzato in legno e acciaio, il primo passo verso un agricoltura totalmente biologica. Le potature mirate, per una selezione delle migliori uve, conciliano il nostro ideale di qualità con la messa al bando di diserbanti e trattamenti invasivi, verso un modus operandi incentrato sulla sostenibilità. Nella nostra azienda la resilienza gioca un ruolo fondamentale, diversifichiamo le lavorazioni ogni anno, in base al clima, alle precipitazioni, e alle necessità di ogni appezzamento, da inerbimenti alternati o totali a lavorazioni a tutto campo. Anche l'uso dei macchinari è ridotto al minimo indispensabile, preferiamo i risultati ottenuti del lavoro specifico delle nostre mani sapienti, dalle scelte per le allacciature, alle sfogliature, fino alla selezione delle uve.
La nostra filosofia viene poi portata avanti in cantina, dove, dalla ricezione delle uve alla fase di criomacerazione viene minimizzato il contatto con l'ossigeno, con l'ausilio di azoto e neve carbonica, in favore dello sviluppo degli aromi primari di questi frutti. Le fermentazioni avvengono con lieviti naturali in vasche di acciaio inox e cemento smaltato in modo da gestire al meglio le temperature e la pulizia. I mosti vengono controllati maniacalmente più volte al giorno, ognuno separato per provenienza, e accompagnati con follature e delestages a seconda dello stato di avanzamento. Dopo la pigiatura e la separazione dei torchiati, prestiamo massima attenzione alla giusta tempistica dei travasi per conferire un gusto fine ai nostri prodotti. La vinificazione in bianco del nostro trebbiano viene curata particolarmente, chiarifiche e stabilizzazioni vengono fatte naturalmente con abbattimenti di temperature, limitando il più possibile l'uso dei solfiti. La fermentazione malo lattica dei rossi precede la fase di affinamento in barriques, tonneaux e botti di rovere francese, dove i vini riposano per tempi che vanno dai 12 ai 24 mesi. Ogni anno sperimentiamo nuovi legni e tostature, per donare rotondità ed eleganza alle nostre bottiglie, testandoli periodicamente affinchè possano invecchiare anche 30 anni.
Una volta costruito il blend per ognuno, l'invecchiamento procede in vasche di acciaio, per perfezionare le caratteristiche organolettiche e raggiungere il momento dell'imbottigliamento.

Commerciale

Già dal 2016 le nostre bottiglie si vestiranno di nuove etichette con il nuovo marchio Fontalsalice. Da quest'anno, ormai forti e consapevoli delle qualità dei nostri lavori, e dei basamenti della nostra azienda, abbiamo deciso di investire nella comunicazione, partendo dal nuovo sito web, che verrà aggiornato progressivamente con immagini della produzione. È ora di testare i nostri vini con degustazioni comparate, di inserirci nelle guide enologiche internazionali e di far criticare il nostro costante e affidabile lavoro degli ultimi 15 anni.
La nostra linea si arricchirà di un Supertuscan fuori dalle righe non appena le ultime sperimentazioni raggiungeranno il nostro grado di soddisfazione. Questo ci permetterà di ampliare i nostri canali di vendita, oltre ai già esistenti in Germania, Svezia, Cina, e di liberare la nostra fantasia.
Il nostro ideale di sostenibilità vuol rimandare alle origini della nostra terra, quando gli Etruschi, coltivavano queste colture in perfetta simbiosi con la natura. Nei nostri vigneti curiamo e preserviamo le biodiversità, patrimonio importante per il concepimento di vini come autentica espressione dei nostri luoghi. I nostri boschi vengono puliti periodicamente.
In un futuro abbastanza prossimo, con la costruzione di una cantina di nuova concezione architettonica con ampie zone dedicate ad ogni processo evolutivo, vorremmo produrre e utilizzare energia rinnovabile da impianti fotovoltaici. Il percorso intrapreso anni fa, ci porterà verso un'agricoltura totalmente biologica, che prevederà anche l'uso della lotta integrata.